Pmi e crisi

Temi e Contributi
03/07/2018

Mentre la riforma della crisi d’impresa (cosiddetta “Riforma Rordorf”) è ancora in attesa dei relativi decreti attuativi, molti segnali spingono a valutare che le PMI debbano attrezzarsi adeguatamente per cogliere eventuali indizi anticipatori di crisi a fine preventivo. E debbano fare del controllo interno un pezzo solido della propria cultura aziendale e uno strumento di pianificazione.

È in grande sintesi la “tesi” che ha costituito il focus del convegno della scorsa settimana, L’adeguatezza dei sistemi organizzativi delle PMI nel rapporto tra banca e impresa, promosso e organizzato da “Fallimenti e società.it - Osservatorio di diritto societario e fallimentare Triveneto”.

 

Per chi volesse approfondire il tema, qui il contributo di Gianfranco Peracin, partner di Cortellazzo&Soatto, uscito nei giorni scorsi su “Fallimenti e Società”, in preparazione al convegno che lo ha visto moderatore del panel.